I COLORI DEL COTTO

Dal giallo stonalizzato al rosso passando per il rosato

A seconda del tipo di argille utilizzate e al metodo di cottura impiegato,( nel forno a legna o nel forno a gas)  il mattone in cotto può assumere diverse colorazione e sfumature che spaziano dal giallo stonalizzato al rosato fino al rosso. La fornace Cotto del Castello utilizza per la produzione dei mattoni argille pure provenienti dalle cave umbre e toscane,senza aggiunta di ossidi e coloranti, e si avvale del sistema di cottura a legna,utilizzando i rifili di castagno di pino e di abete. Tutto questo fa sì che le colorazioni ottenute dipendono unicamente dalle argille, dalla posizione del mattone nel forno, dall’aria e dall’umidità. Il processo di cottura del mattone nel forno a legna ha un ruolo rilevante nella determinazione del colore del mattone e questo è presto spiegato: il forno tradizionale cosiddetto a pozzo è un ovale rivestito di pietre refrattarie avente un diametro di circa 3,5 metri ed un’altezza di 4 metri sul quale vengono impilati i mattoni partendo dalla base sino a giungere al colmo; è facile capire quindi che in fase di cottura il fuoco, che è acceso alla base del forno, non può  avvolgere i mattoni in maniera omogenea su tutta l’area del forno e questo determina delle stonalizzazioni  e delle sfumature di colore che sono da considerarsi un pregio che è prorogativa esclusiva di questo sistema di cottura. Riassumendo quindi la fornace Cotto del Castello produce mattoni delle seguenti colorazioni:

GIALLO STONALIZZATO

ROSATO

ROSSO